Bari

Bari (['ba╦Éri]Bàre in barese o anticamente Vàre.

È nota per essere la città nella quale riposano le reliquie di San Nicola. Tale condizione ha reso Bari e la sua basilica uno dei centri prediletti dalla Chiesa ortodossa in Occidente.

Non sono chiare le origini di Bari, ma sembra ipotizzabile l'esistenza di un originario insediamento dell'età del bronzo, appartenente al popolo dei Peucezi. In epoca greca, la città assunse il nome di Barion.

Entrata a far parte del dominio romano, nel III secolo a.C. come municipiumBarium si sviluppò in seguito alla costruzione della via Traiana.

Dopo la caduta dell'Impero Romano fu contesa tra Longobardi e Bizantini

Successivamente fu in mano dei Berberi, liberata, dopo sei mesi di assedio dei Saraceni, dalla flotta veneziana, nel 1002 si ribellò sotto la guida di Melo di Bari, riuscendo nel 1018 ad ottenere la propria autonomia.

Un lungo periodo di decadenza caratterizzò la città interrotto dallo splendore sotto gli Sforza. Bari subì anche la dominazione veneziana.

Durante il ventennio fascista fu costruito il lungomare monumentale ed inaugurata la Fiera del Levante, con la quale prese vita il disegno di "Bari porta d'oriente", consacrato negli anni recenti dal ruolo di "European gateway" assegnato dall'Unione europea.

Alle porte del 2000 la città vecchia viene ristrutturata e restituita a nuova vita.

* Fonte: Wikipedia